Al San Paolo quando il tifoso è chef , il panino diventa gourmet. L’idea è di Daniele Belli, blogger di cucina, e sostenitore del Napoli

Sciarpa, biglietto e “marenna”: il tifoso di calcio non teme l’attesa per una partita importante e tiene sotto controllo ansia e fame con un gustoso panino “gourmet” fatto con le prelibatezze locali. È l’idea di Daniele Belli, sostenitore del Napoli e chef per passione che, con il suo blog di cucina “Belli e buoni”,condivide con gli amici la passione per i colori azzurri, cercando di associare ad ogni partita un gustoso panino, preparato con ingredienti selezionati.

Dimenticate il panino con gli avanzi del giorno prima o con le polpette della  nonna, le “marenne” di Daniele cercano di accontentare i palati più esigenti e raffinati, con un occhio attento alle tradizioni locali.

Prendete un triangolo di pane cafone, riempitelo con un polpettone arricchito da friarielli, aggiungete il tocco morbido della stracciatella di bufala e il pranzo è pronto per seguire Hamsik e compagni dalla curva B dello stadio San Paolo. Lo scatto, postato sui social durante le partite, riesce ad accontentare tutti. Daniele, 43 anni, porticese di nascita, ha sempre condiviso la passione per la cucina: “Ho iniziato per gioco a cucinare – spiega – quando in campeggio, da ragazzino, passavo le notti con gli amici. Oggi, con qualche anno in più, sono un consulente del lavoro e curo il mio blog “Belli e buoni”. Ho iniziato a postare le mie ricette ogni sabato ed è diventato un appuntamento fisso, seguitissimo. Ora insieme alle ricette, ho dato spazio ai panini formato San Paolo”.

 

No Comments Yet

Comments are closed