Fondazione Carnevale, Pro Loco e amministrazione comunale per la Festa delle Tradizioni Contadine di Palma Campania

Si rinnova l’appuntamento con la Festa delle Tradizioni Contadine di Palma Campania, che si terrà in Piazza Mercato, nei giorni 16,17 e 18 ottobre. L’evento è promosso e organizzato dall’Assessorato al Commercio del Comune di Palma Campania, dalla Confcommercio locale, dalla Pro Loco Pro Palma, da Slow Food Campania e dalla Fondazione Carnevale. L’iniziativa giunge, quest’anno, alla quarta edizione e si presenta con un ricco programma fatto di spettacoli, dibattiti e gastronomia d’eccellenza, il tutto nella straordinaria cornice del centro storico di Palma Campania. E proprio a partire dal territorio, in cui ancora oggi è vivo il ricordo di un non lontano passato rurale, l’evento si pone l’ambizioso obiettivo di valorizzare e promuovere la riscoperta delle antiche tradizioni legate al mondo agricolo, con particolare attenzione ai mestieri di una volta e alle ricette contadine. Durante le tre giornate sarà possibile visitare stand espositivi dedicati alle produzioni tipiche campane con dimostrazioni di lavorazione dei prodotti e assaggi degli stessi. Alcune aree della location saranno riservate, invece, alla rievocazione degli antichi mestieri e alla valorizzazione dell’artigianato locale. Ampio spazio sarà dedicato, infine, alle aree di degustazione, dove i visitatori potranno assaporare piatti realizzati seguendo fedelmente le ricette e i metodi di preparazione tipici della tradizione contadina. Non mancheranno i momenti di incontro e di dibattito sul tema che, anche quest’anno si terranno presso il cortile del Palazzo Aragonese. Tra i tanti ospiti previsti vi saranno rappresentanti delle istituzioni e della politica locale, tra cui: Nicola Marrazzo, Presidente Commissione” Attività produttive – Programmazione, Industria, Commercio, Turismo, Lavoro ed altri settori produttivi” Regione Campania e Raffaele Topo, Presidente Commissione “Sanità e Sicurezza Sociale” Regione Campania. Tra i rappresentanti della stampa sarà presente Luciano Pignataro, giornalista de Il Mattino e blogger enogastronomico. A condurre le tre serate di festa sarà, ancora una vota, il “presentatore contadino” Ettore Forte. Diversi anche i momenti di spettacolo e intrattenimento che animeranno le tre serate. Si comincia venerdì 16 con esibizioni a cura delle scuole di ballo e delle palestre locali. La serata proseguirà con la partecipazione di cantanti del territorio e tanta musica popolare. A salire sul palco, sabato 17, saranno il comico “fondamentalista napoletano” Simone Schettino e il cantautore Enzo Di Domenico, storico rappresentate della musica napoletana, autore di tante celebri canzoni, tra cui l’indimenticabile “Passione Eterna”. Domenica 18, gran finale con Enzo Gragnaniello e il cantautore – musicista Aniello Misto “Masaniello”. Una kermesse ricca di contenuti adatti a tutti i gusti, una tre giorni da non perdere per riscoprire e apprezzare il passato del nostro territorio.

Comments are closed.