Presentato il corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee a Portici

Presentato il corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee

PORTICI – Lunedi 9 Luglio nella sala del  galoppatoio monumentale della Reggia di Portici e’ stato presentato il nuovo corso di  Laurea triennale in Scienze Gastronomiche Mediterranee del dipartimento di Agraria. Il primo in Campania a livello universitario e il primo in Italia dedicato al Mediterraneo. All’incontro hanno partecipato Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e presidente Conferenze dei rettori Università italiane , Marco Bussetti, ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Vincenzo Cuomo sindaco della città di Portici,Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde, Paolo Scudieri, presidente Eccellenze Campane, Aniello Anastasio, vicedirettore Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali, Matteo Lorito, direttore del Dipartimento di Agraria Federico II. In sala oltre 40 chef stellati della Campania ed alcuni rinomati pizzaioli in rappresentanze della categoria.

Dopo l’introduzione di Matteo Lotito Direttore del dipartimento di Agraria ed i saluti istituzionali del Rettore Gaetano Manfredi si sono alternati gli interventi di Vincenzo Cuomo sindaco della città di Portici ,Paolo Scudieri di Eccellenze Campane, Alfonso Pecorario Scanio presidente fondazione Univerde, Vincenzo de Luca presidente regione Campania ed ha concluso la parte istituzionale degli interventi il Ministro per l’istruzione ,Università e Ricerca Marco Bussetti.

«E’ un corso di laurea che va incontro alle esigenze e risorse del territorio» «Ci consente di formare nuove figure professionali non esclusivamente in ambito strettamente gastronomico ma anche in quello aziendale della valorizzazione commerciale dei nostri prodotti»
Il corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee, si avvarrà della partecipazione di 5 diversi dipartimenti e  partner privati nel settore agroalimentare, chef stellati ed aziende attive nella ristorazione e nella produzione primaria. Il primo corso partirà a settembre sarà a numero chiuso.
L’obiettivo del corso sarà di formare dottori in Scienze Gastronomiche dotati di un elevato grado di professionalità che, partendo dall’aspetto gastronomico, si estenderà anche ai processi produttivi, alle  moderne tecnologie alimentari, alla storia e cultura del cibo, alla sicurezza alimentare,alla connessione tra salute ed alimentazione.

La seconda parte della presentazione coordinati dal giornalista Jimmy Ghione di striscia la Notizia ha visto alternarsi nei loro interventi : Gianni Moriani dell’università san Raffaele di Milano« Il ricettario di Federico II.- Gli esordi della cultura enogastronomica Italiana»  Matino Niola Universita suor Orsola Benincasa « Il cibo come cultura» ed a seguire gli chef stellati Alfonso Iaccarino,Gennarino Esposito e Nino di Costanzo che hanno portato una testimonianza della loro esperienza professionale .A chiudere la presentazione sono stati premiati con un riconoscimento della Facoltà per il loro lavoro gli chef stellati ed pizzaioli presenti .Per la comunicazione gastronomica è stato premiato il giornalista Luciano Pignataro.

Pasquale Brillante

Sommelier & Barman Wine & Food Consultant Blogger enogastronomico

No Comments Yet

Comments are closed