Da Francesco, il sogno di un panino “vanitoso” dallo street al negozio

Precisino, sarcastico, mai banale e indomabile nel pensare cosa mettere nel panino: benvenuti nel nuovo regno di Francesco, un ragazzo che ha impiegato anni per realizzare il suo sogno che coltiva da quando aveva 14 anni, passava da un posto all’altro, con il classico camion dei panini, ma non ha mai perso di mira il suo obiettivo: un locale tutto suo.

Il sogno è diventato realtà con la Paninoteca “Da Francesco”, in via Martiri di via Fani (Portici), dove si vendono solo i suoi panini, un cibo che sa essere allo stesso tempo paradisiaco (per il palato) e infernale (per la linea). Non sono i soliti panini, di diverso c’è la farcitura, la preparazione e persino il taglio del pane: “Il mio panino è morbido è croccante, è tutto pieno, non ci devono essere spazi vuoti; in più lo taglio nella curva, così i miei clienti non fanno colare il contorno”, racconta Francesco mentre è all’opera dinanzi alla sua piastra. La scelta non è ristretta, anzi, corriamo il “rischio” che il numero degli ingredienti possa aumentare man mano che Francesco prepara i panini, perché lui continuamente ne inventa di nuovi. Il panino può apparire sproporzionato rispetto ai limiti della nostra fame, potendo pesare fino a 800 gr, ma vi assicuro che lo finirete tutto! In più è scenografico, bello da vedere e buono da mangiare: “I miei panini sono vanitosi, ognuno è diverso dall’altro, ha un proprio volto e un proprio sorriso. Come fosse una persona”. E come il viso di Francesco che ora è sorridente perché ce l’ha fatta, ma son belli anche questi sorrisi dei panini in foto.

No Comments Yet

Comments are closed