31° Merano WineFestival (4-8 novembre 2022) Tra le novità il summit sulla sostenibilità “Respiro e grido della terra” e il Red Wave

31° Merano WineFestival (4-8 novembre 2022). Tra le novità il summit sulla sostenibilità “Respiro e grido della terra” e il Red Wave ovvero il fuori salone che collegherà il Kurhaus al Teatro Puccini. Al via, sin d’ora, la vendita dei tickets online e, a chi acquista entro il 15 agosto, lo sconto del 10%.  

Merano WineFestival attende appassionati e operatori del settore dal 4 all’8 novembre proponendo un format sempre più travolgente, anche se rigorosamente tradizionale, e ospitato nelle consuete location storiche della bella cittadina meranese. Tra le novità più importanti di quest’anno, il summit sulla sostenibilità “Respiro e grido della terra” in programma il 4 e il 5 novembre al Teatro Puccini per discutere con nomi illustri, tra opinion leader e stakeholders, sulle soluzioni attuabili nel mondo della viticoltura e della produzione di vino al termine del quale sarà redatto un MANIFESTO che verrà sottoscritto da tutti gi partecipanti dei workshop in programma e consegnato al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Merano (BZ), 29 luglio 2022 – Tra le novità del 31° Merano WineFestivalin programma dal 4 all’8 novembre, il summit sul tema della sostenibilità “Respiro e grido della terra” in programma nelle giornate del 4 e 5 novembre al Teatro Puccini per discutere le soluzioni attuabili nel mondo della viticoltura e della produzione di vino e il Red Wave – fuori salone che quest’anno si amplia collegando Piazza Arena e il Teatro Puccini. Le novità dell’edizione 2022 valorizzano il tradizionale format che coinvolge anche quest’anno le famose location meranesi come Kurhaus, GourmetArena, l’Hotel Therme Merano e il Teatro Puccini. Prima tappa, in attesa di Merano WineFestival, la presentazione della guida online The WineHunter Award in programma il 16 agosto; saranno, come ogni anno, premiati i migliori prodotti Wine, Food – Spirits – Beer selezionati durante l’anno dal “cacciatore di eccellenze” e patron del festival Helmuth Köcher.

IL SUMMIT “RESPIRO E GRIDO DELLA TERRA”
Ritorna, con un rinnovato desiderio di condivisione e un particolare sguardo al tema della sostenibilità, l’evento più glamour dell’anno dedicato al panorama wine & food, ma anche spirits e beer italiano e internazionale. In programma dal 4 all’8 novembre, tra i suggestivi scorci e palazzi antichi della cittadina altoatesina, Merano WineFestival si presenta quest’anno al pubblico con un ricco programma di eventi collaterali, workshop e think tank dedicati ai cambiamenti climatici e alle soluzioni attuabili nel mondo della viticoltura e della produzione di vino. Il 4 e 5 novembre è infatti il summit “Respiro e grido della terra” ad aprire il festival con sei incontrilaboratori e gruppi di analisi e approfondimento che affrontano il problema dell’acqua, in quanto risorsa primaria e fondamentale per la vita, l’innovazione, la sicurezza alimentare e la sostenibilità delle filiere enologiche, le certificazioni in viticoltura, nonché alcuni case history come il modello “Abruzzo sostenibile” con The WineHunter Helmuth Köcher, Emanuele Imprudente – Assessore Agricoltura Abruzzo, Gennaro Strever – Presidente Camera di Commercio Abruzzo, Valentino Di Campli – Presidente Consorzio Vini Abruzzo, moderati dal giornalista Andrea Radic. E poi,  l’approfondimento sulla storia dei vini e della sostenibilità dalla Georgia alla Campania nei giorni nostri con Nicola Caputo – Assessore Agricoltura Regione Campania, Tommaso De Simone – Presidente Cam.Com. Caserta, Otar Shamugia – Ministro Agricoltura Georgia, Bishop David – Alaverdi Georgia, Attilio Scienza – Ricercatore, professione, visionario, Gabriel Zuchtriegel – Direttore Polo museale Pompei, Prof. di Sinis Sardegna, moderati dal giornalista Dante Stefano Del Vecchio. Il workshop “InnovazIone, sicurezza alImentare e sostenibilità delle filiere enologIche” dove si discuterà della sicurezza alimentare, innovazione e sostenibilità ambientale per il mondo del vino, le politiche il Green Deal Europeo e Prospettive future a livello mondiale con Stefano Patuanelli – Ministro agricoltura, Luigi Moio – Presidente OIV, Riccardo Cotarella – Presidente Assoenologi, Lamberto Frescobaldi – Presidente Unione Italiana Vini, Giangiacomo Gallarti Scotti Bonaldi – Presidente Federdoc, Paolo De Castro – Commissione Agricoltura UE, Massimiliano Giansanti – Presidente ConfAgricoltura, moderati sempre da Dante Del Vecchio. Al termine del Summit si riporterà una sintesi sotto forma di linee guida per la redazione di un MANIFESTO che verrà sottoscritto da tutti gli opinion leader e stakeholders e verrà consegnato al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. In conclusione, il Gala Merano WineFestival 2022 sabato 5 novembre dalle 19 alle 21 con la cerimonia conclusiva, la premiazione dei The WineHunter Platinum Award e un Small Plates Gala.

IL FORMAT DELL’EVENTO E IL RED WAVE
Durante il festival, come di consueto, la selezione Wine Italia, The WineHunter Selection Area, Wine internazionale e Catwalk Champagne saranno ospitate all’interno del Kurahus, mentre la GourmetArena rimane location prediletta per “Food – Spirits – Beer”, con l’area riservata a Territorium & Consortium Campania tra eccellenze e showcooking e, novità di quest’anno, un format simile dedicato alla regione Abruzzo. The WineHunter Talks Naturae et Purae, il focus targato Merano WineFestival sui vini biologici, biodinamici, naturali, orange, PIWI di agricoltura integrata, si svolgerà all’interno dell’Accademia degli Studi Italo Tedeschi, mentre l’Hotel Terme Merano ospiterà il programma delle masterclass e il B&F Club. A fare da prestigiosa cornice alla rassegna, il Red Wave: il tappeto rosso del fuorisalone che quest’anno percorre l’intero Corso Libertà e la Promenade, da Piazza Arena a Teatro Puccini.

LA GUIDA THE WINEHUNTER AWARD
È nell’attesa della celebre rassegna che il patron Helmuth Köcher presenta, come ogni anno il 16 agosto, la guida online The WineHunter Award, pubblicando la lista dei TOP 100 del vino italiano e la TOP 50 Food – Spirits – Beer dalle quali verranno selezionati i vinicitori dei premi The WineHunter Award Rosso, Gold e Platinum. La guida rappresenta il risultato di un anno di ricerche e tasting a cura del cacciatore di vini e delle sue commissioni di assaggio con l’obiettivo di scoprire e valorizzare vini e prodotti di alta qualità, con uno sguardo sempre più attento alla sostenibilità.

Al via, sin d’ora, la vendita online dei biglietti e per chi acquista entro il 15 agosto il proprio ingresso è garantito lo sconto del 10%.

Tickets: https://meranowinefestival.midaticket.it/

Pasquale Brillante

Sommelier & Barman Giornalista

No Comments Yet

Comments are closed