‘A Vita vini, Ciro (KR). La consapevolezza


VIAGGI DI GUSTO DI GIANLUIGI CARLINO, ‘A Vita Vini, Cirò

Non ho mai amato i rossi della mia terra; ritenevo fossero trattati con superficialità e poco rispetto, troppo massificati e grezzi. Quando mi hanno suggerito caldamente di visitare questa cantina, le mie remore sono scomparse immediatemente a telefono con Francesco de Franco, quando mi ha parlato del suo ritorno in Calabria, perchè mi dice “si può fare impresa e buon vino anche qui da noi, ci vuole solo la consapevolezza!” Mi sono rimaste impresse queste parole e così decido di andarlo a trovare in quel di Cirò a pochi passi da casa mia.
Il ritorno a casa del figliol prodigo,l’architetto De Franco insieme alla moglie Laura, friulana,un giorno ha deciso che la sua famiglia doveva vivere di agricoltura, di vino e lo doveva fare nella sua amata Calabria a Cirò, roccaforte di un certo tipo di vino rosso.
Francesco ha portato una grandissima boccata di aria fresca, ha davvero tracciato un solco che si spera possa servire da stimolo ai giovani e nelle sue splendide vigne ha iniziato pian piano a coltivare il suo sogno della responsabilità sul territorio favorendo la biodiversità ed i ritmi lenti della natura. Gli 8 ettari di vigne si trovano in collina all’interno di Cirò in una zona a mò di canyon splendidamente ventilata tra le montagne della Sila ed il mare. Si coltivano in regime biologico sia Gaglioppo che Magliocco ma anche Greco Nero e Bianco. Terreni di natura calcareo argillosa con buone escursioni termiche. Solo sovescio e ridotto uso di rame e zolfo, in cantina solo lieviti indigeni e fermentazioni spontanee.
Sono vigne sane belle e Francesco ne è gisutamente fiero. E’ una persona tranquilla ma determinata; la cosa che mi ha colpito maggiormente è stata la considerazione che hanno i suoi colleghi per lui! Chiunque conosce Francesco ne parla in termini entusiastici e con profonda stima e rispetto.
Dopo il bel giro in vigna molto garbatamente mi concede di provare i suoi vini che lasciano a bocca aperta. Confesso di essere stato catapultato in un altro mondo, non potevo credere che quell’armonia quel piacere deciso e delicato al tempo stesso provenisse dal gaglioppo! E’ probabile,anzi certo che ad oggi avevo bevuto alchimie.

I vini di Francesco sono splendidi nella loro sottile forza. Il Rosato 2012 degustato è sicuramente una delle migliori espressioni mai provate (AA), un gaglioppo con una mineralità ed un piacere esteso come raramente mi era capitato. Il Ciro Classico 2010 è ancora più sorprendente; ha una scorrevolezza ed una delicatezza fuori dal comune e soprattutto scaccia definitivamente i fantasmi del vino cirò equivalente a rudezza. Tutt’altro il cirò di Francesco è armonia unita a densità della materia che in bocca sprigiona freschezza e vitalità che gli garantisce lunghi anni (A). Il Cirò Classico 2008 Riserva è un vino importante, di quelli che ami conservare e fare invecchiare per comprendere la sua magnifica evoluzione dove lo porterà; al palato è molto più robusto e denso, ma sempre con sottile eleganza provocando un piacere diffuso che si perpetua a lungo in un finale convincente (A).

Una cantina per grandi appassionati e cultori del vino con la V maiuscola, da non lasciarsi sfuggire assolutamente. Ho voglia di ritornare da Francesco e questo è il miglior segnale possibile.

‘A VITA
S.S. 106 Km 279,8 – 88811 Cirò Marina (Kr)
tel 329 07 32 473 mail avita.info@gmail.com

Gianluigi Carlino
foto D.Ruffolo

No Comments Yet

Comments are closed