Cantine Giuseppe Apicella – TRAMONTI di Vino in Vino nelle terre de Tintore

Cantine Giuseppe Apicella – TRAMONTI

di Vino in Vino nelle terre de Tintore
La Cantina Giuseppe Apicella a Tramonti nel cuore della costiera amalfitana è  una bellissima realtà  che Prisco Apicella conduce col papa Giuseppe insieme a Fiorina ed i figli, portando avanti l’antica tradizione vitivinicola di famiglia. Oggi l’azienda coltiva 7 ettari vitati su diversi terrazzamenti ad un’altitudine compresa tra i 300 ed i 600 metri sul livello del mare nella costiera amalfitana a Tramonti. Dal 1977 data ufficiale di nascita dell’azienda e dall’ imbottigliamento delle prime 3000 bottiglie rosso di Tramonti il mondo del vino è molto cambiato. Con l’arrivo di Prisco nella gestione ,dopo gli studi di enologia e Cuneo ,la qualità è migliorata tantissimo. La capacità di adeguare le conoscenze acquisite negli anni di studio in Piemonte a quelle che sono le peculiarità del territorio hanno fatto evolvere i vini di anno in anno. Il lavoro costante di miglioramento nei processi di lavorazione in vigna ed in cantina hanno contribuito a far emergere e ritrovare nei vini dell’azienda ciò che i francesi amano definire il “terroir”.Vigne ancestrali ancorate alla terra e protese verso il cielo a piede franco che vengono ancora rinnovate con l’antico metodo della propaggine ,nel dialetto locale “catalora” ,di interrare i rami della stessa pianta per propagare la stessa specie e renderla immortale. La coltivazione con l’antico sistema a raggiera sui tipici terrazzamenti, la cura delle vigne in regime biologico e la vendemmia manuale ne fanno una viticoltura d’altura meglio conosciuta come “eroica”. In un ambiente ancora incontaminato nei terreni sciolti e sabbiosi di origine alluvionale e vulcanica ricchi di scheletro e sostanze minerali si sono perfettamente integrate le varietà locali che ancora oggi si coltivano : Falanghina ,Biancolella, Ginestra, Pepella, Biancazita, Piedirosso,Aglianico , Sciascinoso e il Tintore diventata la varietà identitaria di Tramonti nell’areale della Costa d’Amalfi. Il Tintore conosciuto e usato anticamente  come uva da taglio per il suo forte potere colorante è oggi una delle più interessanti tra le varietà campane a bacca rossa per la sua unicità dal punto di vista ampelografico. La famiglia Apicella produce  i suoi vini nel rispetto dell’ambiente, in simbiosi con il territorio riuscendo a preservare nella bottiglia e nel bicchiere la piena identità territoriale.
In compagnia di Prisco e dal papà abbiamo assaggiato alcuni dei suoi vini più rappresentativi che nascono da questa terra generosa e ancora incontaminata.

Costa d’Amalfi Tramonti Bianco Doc

Un blend di Falanghina e Biancolella allevate a controspalliera , guyot e raggiera atipica impiantati tra il 1985 ed il 2018 tra  Polvica, Capitignano, Cesarano e Corsano in vigne esposte prevalentemente a mezzogiorno, su terrazzamenti  tra i 300 e i 470 m/ l.s.m. Dopo la raccolta manuale le uve sono sottoposte ad  una pressatura diretta con sosta per alcune ore con le bucce. La fermentazione  dei mosti viene svolta in vasche di acciaio  con lieviti selezionati e a temperature controllate per 15/20 gg. Dopo la fermentazione Il vino rimane per diversi mesi in vasche di acciaio a contatto con le fecce fini prima dell’imbottigliamento finale.

Il vino si presenta nel bicchiere dal  colore giallo paglierino tenue  vivace e luminoso. Al primo naso si avvertono piacevoli note di frutta esotica ed agrumate, completano il quadro olfattivo le delicate note floreali e minerali. Al palato è  fresco, sapido e piacevolmente morbido allo stesso tempo. Da abbinare  con i latticini freschi dei monti Lattari. sui primi e i secondi piatti a base di pesce. Da servire fresco alla temperatura di servizio di 8/10 °C.

Costa d’Amalfi Tramonti Bianco Doc Colle santa Marina

Un blend di Falanghina  al 40% , Biancolella  al 20%, con un 40 % di Ginestra e Pepella provenienti dalla vigna a Capitigliano sul colle Santa Marina tra i 470 e i 575 m/ l.s.m. ,esposta a mezzogiorno su terreni franco limosi ricchi di pomice di origine vulcanica. Dopo la raccolta manuale le uve accuratamente selezionate sono sottoposte ad una delicata macerazione per circa 12 ore. La fermentazione con lieviti selezionati a temperature controllate viene svolta  per circa 15/20 gg ,parte in acciaio e parte in piccoli tonneaux da 500 lt.

Nel bicchiere il vino si presenta dal colore giallo paglierino carico con vividi riflessi dorati. Al primo naso si avvertono intense note di frutta matura ,albicocca matura,fichi secchi, frutta esotica seguite da note floreali di piccoli fiori gialli, erbe aromatiche e note minerali. Al palato e caldo, fresco ,morbido ,sinuoso e avvolgente. Si abbina a tutto pasto piacevolmente sia i latticini stagionati prodotti nei monti Lattari e sui primi piatti a base di pesce e crostacei ma anche con le carni bianche ed il pollame. Da servire fresco ad una temperatura di servizio tra gli 8 / 10 °C

Costa d’Amalfi Tramonti Rosso Doc

Un blend di Tintore di Tramonti al 40%, Aglianico fino al 40% e di Piedirosso fino al 20% coltivate nelle frazioni di Capitigliano e Chiunzi  tra i 300 e i 600 m/ s.l.m. , da viti a piede franco prefillossera  impiantate tra il 1930 ed il 1960 ed allevate con il tipico pergolato tramontino su terreni costituiti a prevalenza di tufi incoerenti e frazioni detritiche e piroclastiche. Le uve dopo la raccolta manuale  vengono fatte fermentare sulle bucce e sottoposte a continui rimontaggi e follature. La fase di “élevage”  viene completato in botti di rovere di Slavonia per un minimo di 20 mesi. Nel bicchiere il vino si presenta da un coloro rosso rubino intenso e vivace. Al naso si esprime con intense e piacevoli sentori  di frutta rossa ,piccoli frutti di bosco e delicate note speziate . Al gusto è fresco ,morbido e ben bilanciato nelle acidità con i tannini. Da abbinare con le carni rosse ,la cacciagione, i formaggi stagionati ed il pesce come il  branzino ,la  cernia e la pezzogna. Da servire alla temperatura di servizio: 16/18 °C.

Costa d’Amalfi Tramonti Rosso Riserva A’ Scippata

Tintore di Tramonti all’80% e Piedirosso al 20 %  provenienti dal vigneto “à Scippata” di Tramonti ,chiamato cosi dagli avi nell’operazione di scasso nel lontano 1933 per impiantarne le viti su piede franco prefillossera secondo l’antico metodo di coltivazione della  pergola tramontina. La vigna di poco più di un ettaro è ben esposta a Sud Est  ed è  collocata tra i 430 e i 480 m / s.l.m., su un cono di detrito, costituito generalmente da tufi incoerenti e da pomici gialle nate dal rimaneggiamento di frazioni piroclastiche.

Dopo la raccolta manuale delle uve e la soffice pressatura ,i mosti fermentano lentamente in lunga macerazione con le bucce in acciaio accompagnate da delicate follature giornaliere. Dopo la fermentazione malolattica il vino si eleva in  botti in rovere di Slavonia e rovere francese per un tempo minimo di tre anni.

Nel bicchiere si presenta dal colore rosso rubino intenso e vivace . Al naso regala note fruttate di  ciliegia ,prugna ,frutti di bosco , note speziate e balsamiche . Al gusto è   morbido, fresco con una elegante sensazione tannica, potente ma matura ,che accarezza il palato con un finale  persistente ed ampio. Un vino raffinato, elegante ed unico nel suo genere.

Da abbinare a piatti elaborati  : Ragù Napoletano ,Tagliatelle al  cinghiale, ziti allardiati, braciola ripiena, carni rosse ,caccaigione e formaggi stagionati.  Aprire almeno una mezzora prima di servire ad una temperatura di 16/18 °C.

 

 

 

 


Azienda Agricola Giuseppe Apicella
Via Castello di S.Maria, 1
Tramonti, frazione Capitignano (SA)
ph. + 39 089 856209
Fax +39 089 876075
mail info@giuseppeapicella.it
Web www-giuseppeapicella.it
Pasquale Brillante

Sommelier & Barman Giornalista

No Comments Yet

Comments are closed