Gustocampania e l’Atlante dei Vigneti di Irpinia


Gustocampania in collaborazione con il consorzio dei vigneron Irpini presieduto dalla dott.ssa Maura Sarno è lieta di annunciare la nascita della sua prima iniziativa editoriale: “L’Atlante dei Vigneti di Irpinia”, curata da Gianluigi Carlino.

Gustocampania: ” come nasce l’idea di un atlante sui vigneti di Irpinia? e perchè l’Irpinia?

G.Carlino ” l’idea è mutuata da ciò che hanno già fatto in Piemonte per il barolo ed il barbaresco, ed è quella di determinare i cru del magico territorio irpino. Sarà un lavoro massacrante ma anche affascinante, perchè vede coinvolte ben tre tipologie, il Fiano il Greco ed il Taurasi, andando ad analizzare tutte le varie zone di eccellenza e le varie sottozone. L’Irpinia? E’ semplice, qui stiamo parlando di uno dei territori del vino per eccellenza a livello mondiale, e spesso lo dimentichiamo. Qui da noi ci sono potenzialità enormi ancora inespresse o non espresse compiutamente”.

Gustocampania. ” Come sarà articolato il lavoro del libro? ”

G.Carlino ” Il libro avrà un suo clichet ben preciso e si spera avrà il contributo di tutte le grandi figure del territorio che ci auguriamo ci daranno la loro collaborazione, così come ha fatto il piccolo ma efficiente consorzio dei vigneron irpini presieduto dalla dott.ssa Maura Sarno che si è detta entusiasta del progetto e nostro partner, così anche la splendida donna Clielia Romano, che ha subito intuito il valore dell’opera che permetterà di individuare i cru irpini. Dicevo si partirà dalla descrizione geografica delle zone del Fiano del Greco e del Taurasi, per poi analizzare il terroir nel suo complesso, si interivsteranno i grandi personaggi che hanno reso famoso il marchio Irpinia nel mondo e si andranno a descrivere le singole vigne di eccellenze per i tre cepages, il tutto affiancando il nome dei produttori dei vari cru con le loro etichette, i nostri consigli sui produttori meritevoli di attenzione e uno sguardo sull’ospitalità enogastronomica della zone descritte, insomma un lavoro immane”

Gustocampania ” un grosso lavoro che immaginiamo ha bisogno di tempo e molto lavoro, quando pensi potrà essere dato alle stampe? ”

G.Carlino “Onestamente non mi sono dato una scadenza, sono praticamente da solo ed il lavoro come si può intuire è complesso ed articolato, si parte dalla cartografia per andare poi a spulciare le biblioteche per verificare il materiale edito negli anni anche lontani, per poi passare alle interviste ai grandi nomi del vino campano come il prof.Moio, Mastroberardino, Feudi, Salvatore Molettieri ed altri, e quindi all apporto fotografico (che per fortuna creo io in quanto anche fotografo) e alla analisi dei vigneti con l’ausilio dei maggiori esperti quali agronomi ed enologi che conoscono bene il territorio Irpino. Deve essere un’opera importante e che metta un punto fermo sui cru d’Irpinia, per cui il tempo non sarà assolutamente un fattore. Credo in questo progetto, poi la passione che mi spinge potrà anche far accelerare i tempi, ma ripeto, ora il tempo non è certo un fattore.
Non è un’opera a scopo di lucro, ci tengo a precisarlo, è un’opera che vogliamo regalare ad una terra che amiamo particolarmente, l’Irpinia. Ho girato il mondo del vino in Italia ed in Francia e la forza, la determinazione, la sagacia del popolo irpino mi hanno letteralmente conquistato”

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.