Merano Wine Festival Masterclass Quintodecimo EXTULTET 2011-2018 l’evoluzione del Fiano

Merano Wine Festival Masterclass Quintodecimo EXTULTET 2011-2018 l’evoluzione del Fiano

Luigi Moio accompagnato nella degustazione dal sommelier Guido Invernizzi ha presentato nell’ambito delle Masterclass organizzate dal Merano Wine Festival di quest’anno la verticale delle annate 2011-2018 dell’EXTULET Fiano.Il vino  è un crù prodotto esclusivamente con uve provenienti da una sola vigna che si trova a Lapio nell’areale del Fiano di Avellino Docg.Il nome vuole essere un omaggio a Mirabella Eclano e prende origine dall’EXTULET (rotoli liturgici del medioevo meridionale ritrovati nell’antico borgo).Prima di iniziare la degustazione il prof. Luigi Moio, ha illustrato l’unicità dell’areale delle Docg in irpinia all’interno del quale  nasce il progetto Quintodecimo. La voglia di portare la sua esperienza di ricerca e di studio in Francia e nel mondo del vino nella sua terra ha dato vita nel 2001 insieme a sua moglie Laura alla realtà che oggi è portata avanti da tutta la famiglia insieme ai suoi figli.La filosofia dell’azienda può essere descritta con il manifesto pubblicato in rete sulla pagina aziendale e che racchiude tutto il pensiero del prof. Luigi Moio e dei suoi vini.

<<Il grande vino è una fusione perfetta tra scienza e poesia, tra il misurabile e l’imponderabile. È essenzialmente bello. È un’opera d’arte. Una sorta di trasfigurazione della materia prima. Esso nasce dal mosto come una statua nasce dalla pietra e chi realizza un grande vino, è colui che scava nella pietra, avendo già in mente il risultato finale. Ovviamente per fare questo deve possedere solide basi scientifiche. Deve avere il controllo dell’intero ciclo, attraverso il possesso di cognizioni più varie, dalla conoscenza del suolo, alla fisiologia dell’uva, dai processi biochimici alla base della trasformazione dell’uva in vino ai meccanismi della percezione sensoriale. Questi concetti costituiscono l’essenza del mio modo di vivere il vino. È con queste convinzioni che nel 2001 mia moglie Laura ed io abbiamo fondato Quintodecimo.>>

Solo quando l’uva è in perfetto equilibrio e questa condizione permane nel processo di trasformazione del vino , gli aromi e il gusto sono espressione del luogo di origine.Solo in queste condizioni siamo di fronte ad un “Grande Vino”.

Prima di passare all’assaggio dei vini è stata introdotta la fisiologia del gusto e gli aromi del Fiano con schede tecniche e riferimenti tratti dalle dal libro “Il Respiro del Vino “ edito da Mondadori scritto dal prof. Luigi Moio dedicato allo studio dei profumi nel vino.

  Extultet Fiano 2018

L’annata ha avuto un andamento climatico ottimale.  Colore giallo paglierino intenso e vivace, al naso si presenta complesso di note floreali, fruttate e agrumate, seguite da note fresche e balsamiche  di erbe aromatiche. Al gusto di buona acidità, fresco, piacevolmente sapido, persistente e complesso. Vino di grande piacevolezza e già di buon equilibrio.

Extultet Fiano 2017

L’annata ha avuto un andamento climatico siccitoso, caratterizzato da scarse piogge invernali e una mancanza totale di piogge nei mesi di Luglio e Agosto. Questo ha influito anche sull’annata e sull’ evoluzione del vino. Diverso dall’annata precedente negli aromi e nel gusto, come deve essere un vino che rispecchia il vitigno e il territorio con le sue variabili climatiche. Al colore è paglierino, al naso è abbastanza complesso, floreale con note di sambuco e con sentori di frutta esotica matura. Al gusto è di buona freschezza ma con una prevalente sapidità seguita da una nota di nocciola leggermente amaricante nel finale. Meno complesso e più evoluto rispetto all’annata precedente ma pulito ed essenziale sia negli aromi che al gusto.

Extultet Fiano 2016

L’annata ha avuto un andamento climatico caratterizzato da scarse piogge anche nei mesi estivi, andamento  non ottimale ma comunque migliore e meno siccitosa della precedente. Colore giallo paglierino molto carico con lievi riflessi dorati, al naso si avvertono note di fiori appassiti, sentori fruttati molto intensi di frutta secca, nel finale si percepiscono per via retronasale note tostate e fumé. Al gusto è morbido, rotondo sapido ma anche piacevolmente fresco. Un vino evoluto e morbido.

Extultet Fiano 2015

L’annata ha avuto un andamento climatico abbastanza siccitoso anche se non con i picchi dell’annata 2017. Il colore e un giallo paglierino carico con lievi riflessi dorati, ancora vivace e brillante nelle sfumature di colore. Al naso è abbastanza complesso, floreale con note di finocchietto selvatico e balsamiche, seguono sentori di frutta secca e di mandorla dolce. Al gusto il vino e ancora fresco e morbido con buona sapidità e con una buona persistenza, chiude con un lieve mà piacevole finale amaricante.

 Extultet Fiano 2014

L’annata ha avuto un andamento climatico abbastanza piovoso con piogge abbondanti tutto l’anno. Il colore è giallo paglierino carico tendente al dorato, al naso si avvertono note floreali di zafferano, a seguire frutta esotica matura e note di miele, al gusto è molto morbido, sapido, rotondo con una moderata acidità.

Extultet Fiano 2013

L’annata ha avuto un andamento climatico abbastanza piovoso, senza stress idrici con qualche pioggia estiva. Colore giallo paglierino molto carico tendente al dorato.Al naso è complesso, fiori secchi, frutta esotica, miele e con piacevole note balsamiche.Al gusto è rotondo, morbido e vellutato e allo stesso tempo opulento, con una piacevole mineralità ma ancora fresco.Nel finale anche una lieve nota di kerosene come in alcuni grandi riesling.

Extultet Fiano 2012

L’annata ha avuto un andamento climatico ottimale.Il colore è di un giallo dorato carico e si mostra in ottima salute con una brillante vivacità.Al naso eleganti essenze floreali di fiori gialli, frutta esotica matura, spezie dolci, miele.Un bouquet molto complesso, fine ed elegante.Al gusto è complesso ed elegante, opulento e di grande persistenza. Sicuramente un’annata tra le più intriganti e una delle mie preferite nella degustazione per la sua evoluzione e complessità e per la lunghissima PAI (persistenza aromatica intensa).

Extultet Fiano 2011

L’annata ha avuto un buon andamento climatico.Colore giallo dorato intenso e ancora vivace.Al naso è impressionante la sua somiglianza nelle note olfattive ai grandi riesling.Frutta esotica matura, naftalina, kerosene, pietra focaia.Al gusto è ancora di una freschezza impressionante che accompagna buona sapidità.Vino molto intrigante nella sua evoluzione olfattiva e gustativa ,con le morbidezze che ancora cedono passo alle durezze.

Prof.Luigi Moio e Sommelier Guido Invernizzi

 

Indirizzo: Via San Leonardo, 27, 83036 Mirabella Eclano AV

Telefono: 0825 449321

 

Pasquale Brillante

Sommelier & Barman Giornalista

No Comments Yet

Comments are closed