Al Consorzio Sannio , il ‘premio Falanghina Felix’. La rassegna si prepara a sbarcare a New York

Il ‘Premio Falanghina Felix‘ assegnato al Sannio Consorzio Tutela Vini. Il verdetto della giuria ha inteso  premiare l’impegno e l’esempio condotto sul campo in questi anni dai circa quattrocento soci dell’ente di tutela, che in momento non semplice hanno mostrato una grande capacità di fare sistema contribuendo alla diffusione della cultura territoriale vitivinicola. Non semplice il compito della commissione – presieduta dal presidente della Camera di Commercio di Benevento, Antonio Campese e composta da Alberto Cecere (in rappresentanza di Assoenologi), Antonella Monaco (Associazione regionale giornalisti di agricoltura e ambiente ‘Francesco Landolfo’), Tommaso Luogo (Associazione Italiana Sommelier), Ugo Baldassare (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori) e Giancarlo De Luca (Slow Food) – chiamata a vagliare le prestigiose candidature avanzate in questa edizione: oltre al Consorzio, il giovane enologo partenopeo Gerardo Vernazzaro e l’azienda Cantine Astroni di Agnano, da sempre impegnati per la difesa della viticoltura e per la valorizzazione del vitigno falanghina nell’area flegrea. La cerimonia di premiazione si è svolta nella suggestiva cornice del Salone degli Stemmi del Palazzo vescovile di Sant’Agata de’ Goti. A premiare il presidente del Consorzio Sannio, Libero Rillo, è stato il presidente della Camera di Commercio di Benevento, Antonio Campese, insieme al sindaco di Sant’Agata de’ Goti Carmine Valentino. Nel corso della cerimonia – condotta dalla giornalista Antonella Monaco – il presidente Campese, parlando delle novità che caratterizzano la tredicesima edizione della rassegna regionale dedicata ai vini prodotti da uve falanghina, ha annunciato la volontà di portare la rassegna a valicare i confini nazionali. “‘Falanghina Felix’ – ha dichiarato – nata a Sant’Agata de’ Goti e ideata per far conoscere ai consumatori la poliedricità dei vini ottenuti dal vitigno bianco più rappresentativo della Campania, quest’anno propone una formula innovativa che, oltre a coinvolgere anche il capoluogo sannita, ha visto già consumarsi la tappa a Sorrento in attesa di quella programmata a Milano. Due mete scelte non a caso: la prima voluta nella più prestigiosa località del mare campano; la seconda nella città che nella primavera prossima ospiterà l’importante evento dell’Expo. Questo in preparazione dell’ulteriore salto che si vuole compiere l’anno prossimo, con la rassegna che valicherà l’Oceano per raggiungere New York. Un salto di qualità che non perderà di vista il legame con la cittadina che ha visto nascere la rassegna, considerato il collante di Sant’Agata de ’ Goti con la metropoli statunitense, guidata da Bill de Blasio, figlio illustre di questa terra”. Da parte sua il sindaco santagatese Valentino ha fortemente sottolineato il rapporto che lega la rassegna con Sant’Agata de’ Goti. “Questo prestigioso evento – ha dichiarato – è nato e per dodici edizioni si è svolto nel centro storico santagatese. Un legame che continuerà a mantenersi forte anche nell’ambito delle future edizioni, innovative per andare ad aggredire nuove fette di mercato. Con ‘Falanghina Felix’ – ha concluso – un pezzo di Sant’Agata de’ Goti farà il giro del mondo”. ‘Falanghina Felix’ è organizzata dalla Camera di Commercio di Benevento, tramite la propria Azienda Speciale Valisannio, con la compartecipazione di Unioncamere Campania e dei Comuni di Benevento e Sant’Agata dei Goti.

No Comments Yet

Comments are closed