Take a fresh look at your lifestyle.

Conosci i Taurasi di Taurasi? Tutti al Castello sabato 28 aprile per il weekend dedicato al vino

0

Una grande giornata slow tra le belle colline della Valle del Calore assaggiando i vini e i piatti nelle cantine dei Vignerons. Nel cuore della verde Irpinia è custodita una delle aree rurali più sorprendenti della Campania. Si susseguono suggestioni e bellezze della natura che si fondono armonicamente con l’operato dell’uomo, in un binomio significativo di tradizione e modernità. Comodamente raggiungibile in auto, bus, treno, questa Terra si offre al visitatore come un rifugio, una realtà diversa ma possibile, a pochi chilometri dalle aree metropolitane e dalle località turistiche della costiera campana. Alla quotidianità metropolitana contrappone il silenzio dei campi, i sapori genuini, i mestieri della tradizione, i luoghi destinati al ristoro dello spirito e le testimonianze di una storia rilevante. I vigneti della D.O.C.G. “Taurasi”, si incastonano discreti in un incantevole scenario di ameni e soleggiati declivi collinosi, dei belvedere dei centri storici e delle fitte aree boschive baciati dal fiume Calore. Il disciplinare del Taurasi individua un’area piuttosto ampia ed estesa che ricade principalmente nella Valle del Calore e abbraccia diciassette Comuni. Unica D.O.C.G. di tutto il centro-sud fino al 2003, il Taurasi viene prodotto con le uve di Aglianico. Uno dei primi a fiorire e tra gli ultimi ad essere raccolto, l’Aglianico è un vitigno vigoroso e allo stesso tempo delicato. Vino con una forte identità territoriale, risalendo il fiume Calore, si incontrano vigneti che si collocano attorno ai 300 metri per arrivare a siti che nella zona più alta, a ridosso dei Monti Picentini, sfiorano gli 800 metri. Attraversando le terre del Taurasi, non si può fare a meno di confrontarsi con un repertorio estremamente eterogeneo di esposizioni, altitudini e paesaggi.

- la tua Pubblicità qui -

Programma

29 Aprile – Domenica dalle ore 10:00 fino alle 20:00
Partenza dal Castello Marchionale a Taurasi Andar per Taurasi
Iscrizione e ritiro bicchiere e portabicchiere, mappa territoriale e pass, presso l’ingresso del Castello Marchionale a Taurasi.

Itinerario turistico ed enogastronomico tra le colline, il fiume Calore, i boschi e le cantine del Taurasi DOCG (con auto propria oppure con le navette).
In ogni cantina degustazione di vino e specialità alimentari del territorio.
dalle ore 10:00 fino alle 20:00
Taurasi, centro storico
Il Mercato Contadino del Borgo Antico Durante la giornata all’interno del Borgo Antico di Taurasi degustazioni con il Mercato Contadino dei produttori delle Comunità del Cibo di Terra Madre delle Valli Irpine. Cantine presenti nel Centro Storico: Filadoro, Antico Borgo, Russo, Contrade di Taurasi, Mier vini e Gmg.
ore 12:00
Presso l’Azienda Agricola
Contrade di Taurasi
nel centro antico
Laboratorio del Gusto:
I Cru di “Contrade di Taurasi”, due annate a confronto.
Prove di degustazione in abbinamento a prodotti di territorio.
A cura del Gruppo Degustazione SloWine e con la partecipazione dei vignerons della Valle del Calore.

ore 18:00
Presso la cantina “Al Campanaro” nel centro antico
Laboratorio del Gusto:
Il Terroir del Taurasi.
Alta, media e bassa valle del Calore. Tre Taurasi a confronto.

ore 18:00
Largo Enoteca Regionale dei Vini d’Irpinia, all’aperto
Laboratorio della Memoria Storica:
LA TARANTELLA MONTEMARANESE, Cultura, storia, movenze e suoni.
A cura della scuola di tarantella montemaranese. Partecipano: sette musicanti, quattro insegnanti over ’80, otto danzatori, due relatori..

- la tua Pubblicità qui -

ore 20:00
Sala delle Carceri all’interno del Castello Marchionale di Taurasi.
Il Presidio Slow Food “Broccolo Aprilatico di Paternopoli”
In abbinamento a tre vini bianchi dell’Irpinia.

Itinerari programmati:
con bus navetta partenza da Taurasi alle ore 10.00, con macchina propria è obbligatorio ritirare il pass a Taurasi:

Bassa e Media Valle del Calore
arrivo alla cantine Terredora – Montefusco, visita guidata con degustazione
pranzo presso l’agriturismo I Capitani con visita guidata alle cantine
rientro a Taurasi

Alta Valle del Calore – Paternopoli e Castelfranci
arrivo alle cantine Boccella e successivamente da Michele Perillo – Castelfranci, visita guidata con degustazione
pranzo presso la Trattoria Megaron di Valentina Martone
arrivo alle cantine di Luigi Tecce, visita guidata con degustazione
rientro a Taurasi

Le vigne storiche di alta quota
arrivo alle cantine del Il Cancelliere – Montemarano, visita guidata con degustazione, pranzo presso l’agriturismo e cantine Elmi con visita guidata
arrivo alle cantine di Salvatore Molettieri – Montemarano
rientro a Taurasi

Cossano e la Terra dei Fichi
arrivo alla Tenuta del Cavalier Pepe – Luogosano, visita guidata con degustazione, pranzo presso il ristorante dell’azienda – La Collina
arrivo alle cantine Antico Castello – San Mango sul Calore, visita guidata con degustazione e rientro a Taurasi

Le cantine e il paesaggio di Taurasi
Con servizio navetta continuo dalle 10 alle 14 e dalle 15,00 alle 18,00
Percorso guidato lungo i sentieri del vino di Taurasi.
Vi aspettano le cantine Antica Hirpinia, Barrasso, Guastaferro, Sella delle Spine, Antonio Caggiano, Latorella, Casparriello, Vigna Villae
Pranzo presso i ristoranti del paese che offriranno i piatti della tradizione:
da Pino, Rifugio del Barone, Agriturismo Taurasi, l’Archetto, Vino & Caffe

Eno-Trekking per il centro storico di Taurasi
degustazioni presso il Mercato Contadino dei produttori delle Comunità del Cibo di Terra Madre delleValli Irpine, visita alle grotti-cantine del centro storico.

Per un fine settimana più lungo (27–29 Aprile) proponiamo:
Accoglienza la sera di venerdì 27 per un brindisi di benvenuto e cena presso un Agriturismo di Taurasi.
Pernotto con sistemazione all’interno del borgo antico di Taurasi con formula B&B.
Sabato 28 aprile:
dalle ore 9.30 visita guidata al Borgo storico di Gesualdo, trekking urbano ascoltando i Madregali di Carlo Gesualdo.
Bioaperitivo presso la bottega dei buoni prodotti Irpini di Mario Carrabs e pranzo presso l’Osteria d’Italia Slow Food Chiocciola La Pergola.
Nel pomeriggio visita guidata ad Aeclanum e al sistema Museo di Mirabella Eclano con la testimonianza della tirata del Carro.
Rientro a Taurasi e serata libera.

Prenotazioni
Andar per taurasi.
Costo Euro 10,00 (Euro 8,00 soci Slow Food), comprende bicchiere, porta bicchiere, mappa, per partecipare è obbligatorio ritirare il pass presso l’Enoteca Regionale dei vini d’Irpinia a Taurasi.

Laboratorio della memoria storica ore 18.00
gratuito, gradita la prenotazione

Laboratori del Gusto ore 12.00 / 18.00 / 20.00:
€ 10,00, obbligatoria la prenotazione con bonifico bancario anticipato

Itinerari programmati (eccetto Le Cantine e il Paesaggio di Taurasi ed Eno trekking per il centro storico di Taurasi):
€ 60,00 (soci Slow Food), € 65,00 (non soci) – obbligatoria la prenotazione con bonifico bancario
la navetta parte da Taurasi con un minimo di 8 persone prenotate

Per un fine settimana più lungo 27-29 aprile
€ 140,00, obbligatoria la prenotazione con bonifico bancario

Le navette per Le Cantine e il Paesaggio di Taurasi
€ 5,00

Si organizzano per gruppi con minimo di 8 persone bus navette da Avellino, Benevento, Salerno, Caserta e Napoli. I bus navette seguiranno gli itinerari programmati previa definizione del programma dedicato da concordare con l’organizzazione.

Visita guidata del Centro Storico di Taurasi, Cattedrale, Museo Archeologico, Convento di San Francesco.Ore 12.00-16.00-18.00
costo Euro 3,00 (minimo 4 persone)

Durante le visite in cantina è possibile acquistare i prodotti dell’azienda con uno sconto del 10% sul prezzo di listino.

Per tutte le prenotazioni bonifico sul seguente conto bancario: BANCA POPOLARE ETICA – IBAN: IT09N0501803400000000135314 – CIN N – ABI 05018 – CAB 03400 C.C.000000135314, Intestato a: MEISSA SOCIETÀ COOPERATIVA SOC

Per informazioni e prenotazioni: tel. 380.9019050 – 338.5234241

Manifestazione organizzata in collaborazione con:

Vignaioli del Taurasi, Pro Loco Taurasi, Irpinia Turismo, Scuola di tarantella montemaranese, Cooperativa Sociale Meissa

Fonte: http://www.lucianopignataro.it

Lascia una risposta