Take a fresh look at your lifestyle.

Dal 10 al 12 maggio 2013 a Sorrento Chef Sud Africani all’Università della Cucina Mediterranea

0


Una delegazione di Chef Sud Africani sarà ospite dell’Università della Cucina Mediterranea, UCMed, al Grand Hotel Conca Park di Sorrento dal 10 al 12 maggio per conoscere i fondamentali della dieta mediterranea, per apprendere le tecniche di preparazione dei piatti tradizionali della cucina campana e sorrentina, per partecipare al programma internazionale sulla sostenibilità applicata al settore della ristorazione diretto e coordinato da Antonino Esposito ideatore del progetto Hotel Rifiuti Zero.

Ad accompagnare a Sorrento i 4 Chef ci sarà Gianluigi Gaetani Dell’Aquila di Aragona, Console della Repubblica del Sud Africa a Napoli, che ha manifestato l’interesse a creare un asse strategico tra Sorrento e il Sud Africa, attraverso l’Università, all’insegna della gastronomia e della cucina di qualità.

- la tua Pubblicità qui -

Il meeting articolato in quattro sessioni teorico-pratiche sarà diretto da Sergio Corbino, presidente dell’Università della Cucina insieme agli Chef dell’Associazione “Sorrento Food Innovation” presieduta da Vincenzo Galano.

- la tua Pubblicità qui -

Nei giorni scorsi l’UCMed ha partecipato al gemellaggio con il Basque Culinary Center a Donostia-San Sebastian in Spagna, la città col più alto numero di ristoranti stellati Michelin per metro quadro al mondo con i capofila Juan Mari Arzak (1° chef femminile 2012) e Andoni Aduriz (1° chefs’ Choice Award). La delegazione italiana era guidata da Antonino Esposito, Sergio Gargiulo e dallo chef stellato Gennaro Esposito della “Torre del Saracino”, capofila della strategia “Ristorante Zero Waste” in Italia.
Un progetto italiano, quest’ultimo, nato in Penisola Sorrentina e che ha ottenuto unanimi riconoscimenti anche a livello internazionale perché applica alla gestione dell’impresa ristoratrice e dell’ospitalità alberghiera un protocollo di sostenibilità validato da Certiquality e che sarà presentato a giugno in occasione della visita di ritorno, a Sorrento, del gemellaggio internazionale.
Una delegazione del Basque Culinary Center, il 13 e 14 giugno, arriverà ospite a Sorrento dell’Università della Cucina Mediterranea, a conferma di una strategia condivisa sull’adozione del protocollo sulla sostenibilità e sulla formazione professionale di Chef e degli operatori del settore ristorazione e management dell’impresa ristoratrice.
L’intesa tra l’UCMed e il Basque Culinary è stata sottoscritta dall’imprenditore alberghiero sorrentino Mariano Russo, fondatore e presidente onorario dell’Università della Cucina Mediterranea, ente di formazione accreditato dalla Regione Campania, che ha concorso all’elaborazione del programma sulla sostenibilità applicata al settore del turismo e progettato il MOA, un vero e proprio modello organizzativo per l’apprendistato nel settore turistico di concerto con l’Assessorato Regionale alla
Formazione e Lavoro.

“Il nostro obiettivo è quello di formare una nuova generazione di operatori nel settore dell’accoglienza, dell’ospitalità, della ristorazione e della gastronomia – evidenzia Mariano Russo – e l’incontro tra il nostro Centro e realtà internazionali qualificate come il Basque Culinary sono la prova che abbiamo intrapreso una strada impegnativa con l’intento di offrire al nostro territorio e soprattutto ai giovani un’opportunità di formazione qualificata e relazionata con il sistema internazionale dell’ospitalità. Abbiamo siglato protocolli anche con l’Università di Napoli e la SUN che daranno vita a momenti altamente formativi che saranno presentati a breve dal management dell’UCMed”.

Lascia una risposta