IL RILANCIO DEI TERRITORI – A Cercola la presentazione della prima Comunità Slow Food l’Orto considivo Vesuviano

Grazie a due sorelle cercolesi, Anna Maria e Bianca Maria Borrelli che hanno messo a disposizione della comunità locale un appezzamento di terreno di 2000 metri quadrati, sotto il Vesuvio è nato il primo Orto Condiviso Vesuviano targato Slow Food per preservare e assieme rilanciare le biodiversità e la tradizione. Da cinque anni grazie all’impegno di Maria Rosaria Donnarumma e di un gruppo di appassionati, questa distesa di terra è prima diventata un campo, poi un orto e oggi uno spazio di cultura condivisa che rilancia attraverso le eccellenze della nostra terra, le nostre storie, le nostre tradizioni, i nostri valori. Intorno all’orto, insignito dell’effige che contraddistingue le Comunità Slow Food, un gruppo di cittadini ispirato ai principi della biodiversità, della stagionalità e dell’agricoltura sostenibile, si è appassionato alla terra e alla grandezza che essa rappresenta.

L’Orto Condiviso Vesuviano è diventato, negli anni, meta di visita per le scolaresche, non solo del territorio, che con mano hanno potuto toccare la vita delle piante: dalla conservazione dei semi al raccolto di frutta, verdura e ortaggi, riscoprendone qualità ormai perse intorno alle logiche di mercato e produzione che spesso non favoriscono la storia e la qualità dei territori. La “Comunità Slow Food dell’Orto Condiviso Vesuviano: biodiversità e tradizione” sarà presentata nella Sala delle Conferenze del Comune di Cercolail prossimo 31 maggio 2019 alle ore 17.30.Saranno presenti il sindaco di Cercola Vincenzo Fiengo, l’assessore alle attività produttive Vincenzo Barone, il Presidente dell’Ente Parco Vesuvio Agostino Casillo, Giuseppe Orefice dell’Esecutivo Nazionale Slow Food, Domenico Pontillo dell’Esecutivo Regionale Slow Food Campania, la referente dei presidi Slow Food Campania Patrizia Spigno, Maria Lionelli fiduciaria della Condotta Slow Food Vesuvio, il consigliere comunale Riccardo Meandro, l’ispiratrice del progetto e portavoce della Comunità Maria Rosaria Donnarumma. La presentazione sarà a cura del direttore de l’Ora Vesuviana Paolo Perrotta, co-fondatore di Gusto Campania, l’unico free press di enogastroturismo regionale, su carta e online. Assieme alla Comunità, sarà presentato il programma delle iniziative atte a rilanciare tradizioni, biodiversità e territorio.

 

 

No Comments Yet

Comments are closed