Take a fresh look at your lifestyle.

Il “Terra Madre Day” della condotta Vesuvio

0

Il prossimo 10 dicembre giunge alla sua quinta edizione il Terra Madre Day, la festa mondiale di Slow Food nata per festeggiare il cibo locale. Il tema di quest’anno è «salvare i prodotti che rischiano di scomparire».
In Campania, purtroppo, rischiano di scomparire non più singoli prodotti, quanto piuttosto l’intero comparto agricolo, quotidianamente minacciato da emergenze ambientali e criminalità – si pensi alla Terra dei Fuochi – cementificazione selvaggia e mancanza di una pianificazione sostenibile del territorio.
Per tali ragioni quest’anno la Condotta Slow Food Vesuvio, dal territorio di Torre Annunziata, dedica il suo Terra Madre Day agli agricoltori, agli allevatori e ai piccoli pescatori del golfo che stanno tutti vivendo momenti di grave difficoltà.
Il programma della manifestazione è intenso, ricco di attività che coinvolgono diverse anime del territorio: le scuole di Torre Annunziata, con il Liceo Pitagora/Croce, il Liceo Artistico De Chirico e l’istituto Alberghiero Graziani, i pescatori locali, i commercianti, i produttori che coltivano e preservano i cibi-presidi Slow-food della Campania, gli artisti, i ristoratori del territorio vesuviano e in particolare di Torre Annunziata, l’intera comunità.

Dopo la presentazione di Slow Food e Terra Madre Day lo scorso 18 novembre presso il Liceo Pitagora/Croce, il 25 e 26 novembre presso la stessa struttura è in programma “Il diritto ad essere informati e gli strumenti che tutelano i cittadini; Il principio della tracciabilità e le sue applicazioni”. Il 2 e 3 Dicembre, invece, incontro degli studenti con Terra Madre: gli studenti narrano i prodotti/presidi Slow Food e i progetti di solidarietà. La scuola sarà inoltre presente alla due giorni nel Parco di Cristo Re con un proprio stand e gli studenti accompagneranno i visitatori alla scoperta dei prodotti esposti.

- la tua Pubblicità qui -

Nell’Istituto Statale Graziani, invece, gli chef di Slow Food incontrano gli studenti di Cucina sia il 25 novembre per un incontro con l’arte bianca, sia il 2 dicembre, per un incontro con il pesce povero del Golfo. La scuola darà poi prova delle proprie qualità al mercato che si terrà all’interno del Parco di Cristo Re con postazioni di Street Food e stand di arte bianca e Cassata Oplontina.
Per quel che riguarda il Liceo Artistico Statale Giorgio De Chirico, infine, gli studenti stanno realizzando opere sul tema “Terra Madre”, che saranno allestite in città dal 1 dicembre grazie anche alla collaborazione dell’associazione dei commercianti, e stanno anche curando la comunicazione dell’evento.

Il Mercato di Terra Madre Day è in programma presso il Parco di Cristo Re sabato 7 dicembre dalle ore 14:00 alle 23:00 e domenica 8 dalle 8:00 alle 14:00. Sarà una festa con musica di qualità, sapori, birre artigianali, e molto altro.
Il 10 dicembre, poi, a partire dalle ore 10:00, presso l’aula magna del liceo Pitagora/Croce in Torre Annunziata, è in programma il Convegno dal titolo “Diritto ad essere informati”, riferito alle emergenze ambientali della nostra regione.
«Tale tema – sottolineano gli organizzatori – scaturisce dall’osservazione degli approcci sensazionalistici e generici dei media, per i quali gli agricoltori e gli allevatori, vittime anch’essi di queste situazioni, vengono spesso addirittura criminalizzati come corresponsabili dei danni alla salute dei cittadini. Tale evento, con l’aiuto di importanti esperti del settore, tenderà a dare un resoconto sull’intero problema e cercherà di fornirne, senza minimizzarle, le reali dimensioni, possibili approcci, prospettive».
Al momento hanno dato la loro adesione al Convegno che sarà moderato dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro:
Antonio Di Gennaro – agronomo territorialista;
Patrizia Spigno – agronomo, ricercatrice presso Eureco srl;
Antonio Lucisano – direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop;
Gaetano Pascale – agronomo, presidente Slow Food Campania.

- Pubblicità -

Lascia una risposta