MERCATO DELLA TERRA VESUVIO DOMENICA 7 APRILE A BOSCOREALE IN PIAZZA VARGAS TRA STORIE, PRODOTTI ED ECONOMIE DALLA TERRA

Torna il Mercato della Terra Vesuvio come di consueto la prima domenica di ogni mese. L’appuntamento è per domenica 7 aprile a Boscoreale in piazza Vargas dove il colore che brillerà sui banchi degli agricoltori è certamente il verde. Quello dei piselli centogiorni del Vesuvio, nuovo presidio Slow Food, in raccolta in questo periodo. Poi il verde delle fave vesuviane, dei carciofi violetti di Castellammare presidio Slow Food, degli asparagi e tante altre saranno le sue nuance e i sapori. Il mercato è organizzato da slow Food Vesuvio, con il patrocinio del Comune di Boscoreale. Non è un mercato qualunque, è fatto soprattutto di persone, valorizza il fattore umano, tutela la biodiversità agricola, il benessere dell’ambiente e coltiva la voglia di stare insieme, sempre con un certo entusiasmo. Cresce mese per mese costituendo un Comitato di Mercato con tanti progetti in cantiere. Offre l’opportunità di acquistare direttamente dai produttori che lavorano secondo i principi del buono, pulito e giusto. Oltre alla frutta e verdura fresca di stagione, sono tante le conserve degli artigiani del gusto che arrivano un po’ da tutta la Campania. Un protagonista privilegiato è poi l’olio extravergine di oliva, così come i formaggi tipici dei monti lattari, dell’alto casertano, i salumi artigianali dal beneventano, le uova da allevamenti condotti nel rispetto del benessere degli animali.

Il mercato di domenica 7 aprile invita a lasciare le auto a casa: in collaborazione con EAV, chi arriverà dalla stazione della Circumvesuviana di Boscoreale potrà usufruire del 10% di sconto sulla spesa. Alle 10,30 arriveranno in Piazza Vargas gli amici ciclisti dell’associaione Cicloverdi Fiab Napoli: hanno organizzato un originale viaggio intermodale, tra Circumvesuviana e bici, tra cibo e cultura. Partiranno dalla stazione centrale di Napoli per poi scendere a Torre Annunziata e raggiungere in bici il Mercato, per una visita e per un po’ di spesa. Proseguiranno quindi in bici diretti al Museo Emblema di Terzigno e poi faranno ritorno a Napoli, sempre con la Circumvesuviana. Inoltre il Mercato della Terra Vesuvio amplia lo spazio dedicato all’artigianato locale con artigiani del legno, della pietra vesuviana e del riciclo.

E allaccia relazioni con le associazioni culturali del territorio, innanzitutto con le Pro Loco di Boscoreale.

L a Pro Loco La Ginestra continua il percorso culturale già avviato nelle edizioni precedenti del Mercato: è uno studio affascinante, che ogni volta ci propone un colto approfondimento tra il tema proposto dal Mercato e la cultura, le usanze e il cibo degli antichi pompeiani. E questa volta la Pro Loco ci parlerà dei legumi.

La Pro Loco Villa Regina, in collaborazione con l’associazione Vesuviando, propone un originale percorso che va dall’artigianato all’arte: nell’area del Mercato l’artigiano imprenditore Di Martino farà conoscere l’antica tradizione di lavorazione della pietra vesuviana ma utilizzando gli antichi strumenti di lavorazione ; e dallo spazio nel Mercato la pro Loco continuerà l’itinerario artistico con le opere di Vincenzo Empireo che presenta un originale ciclo di quadro sugli scalpellini fino alle opere dell’artista Carlo Di Prisco, che lavora la pietra lavica.

E infine il momento più atteso del Mercato : il Laboratorio del Gusto che questo mese è interamente dedicato al nuovissimo Presidio Slow Food Pisello Centogiorni del Vesuvio, ma si parlerà anche di carciofi, di fave, della primavera e della Pasqua.

 

No Comments Yet

Comments are closed