Si chiama “inDISPENSAbile” è la nuova linea di conserve di Eccellenze Nolane: zucca lunga di Napoli, la papaccella, le melanzane, la Torzella e il Broccolo dell’Olio

Parte con la valorizzazione della Torzella e del Broccolo dell’Olio, “inDISPENSAbile”, la nuova linea di conserve di Eccellenze Nolane, la cooperativa agricola presieduta da Giovanni Trinchese che si dedica alle coltivazione di ortaggi e verdure derivanti da semi antichi autoctoni del territorio senza l’uso di diserbanti né additivi chimici, tutelando le api e la biodiversità, rispettando l’ambiente.

A tenere a battesimo “inDISPENSAbile” sarà un convegno il prossimo 7 novembre alle ore 20 nello shop di Eccellenze Nolane, al quale parteciperanno, il Direttore generale dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, Antonio Limone, il professor Ettore Varricchio, docente di Qualità e Tecniche di Produzioni Alimentari, del Dipartimento di Scienze e Tecnologie di Unisannio, i sindaci di Nola e di Camposano, Gaetano Minieri e Francesco Barbato, il vicesindaco della Città Metropolitana Francesco Iovino. All’incontro, introdotto e moderato dalla giornalista Brunella Cimadomo, sarà presente anche il pizzaiolo più bravo del mondo secondo Gambero Rosso, Ciro Iovine di Song e Napule che è giunto da New York per  seguire il processo di conservazione della torzella da esportare oltre oceano, in dispensa appunto. Faranno parte della nuova linea “inDISPENSAbile”,  tutte le cultivar derivanti da semi antichi autoctoni come la zucca lunga di Napoli, la papaccella, le melanzane (Cima di Viola, Tonda di Scafati e a Grappolo), la portulaca e tantissimi altri ortaggi e verdure coltivati senza l’uso di additivi chimici o sostanze dannose,.

 

No Comments Yet

Comments are closed