Take a fresh look at your lifestyle.

Viaggi di Gusto di Gianluigi Carlino.Cantine TERRANERA Grottolella (AV)

0


Aniello Quaranta è il titolare di questa dinamica ed interessante azienda. Mi piace come persona e mi piacciono i suoi vini. Aniello è un uomo intelligente, metà contadino e metà imprenditore lungimirante. Serio, gran lavoratore e onesto come il suo vino. Grossi investimenti per una bella e funzionale cantina dove, con l’ausilio del bravo Massimiliano Spina per la parte enologica, si producono le tre Docg campane di riferimento Fiano,Greco e Taurasi. Ma Aniello è anche produttore e titolare di un’azienda nei campi flegrei per cui da lui è possibile gustare anche un’ottima falanghina come dio comanda. Mi piace la filosofia del duo Quaranta Spina, quella di preservare le tradizioni e quello di conservare la memoria di un territorio altamente vocato per la qualità. Una mission che sa unire la storia della tradizione vitivinicola irpina con le esigenze della moderna enologia, senza scendere a compromessi sulla qualità.
I vigneti sono sparsi nei vari territori vocati dell’irpinia a seconda della tipologia, per cui si va da Montemarano per i rossi a quelli attorno Grottolella per i bianchi.
Dopo un breve giro in cantina iniziamo un percorso degustativo che viene introdotto dal Greco di Tufo 2012 ancora in acciaio. Apre esotico fruttato chiude agrumato (14,5/20), in genere non amo questo tipo di impostazione dei bianchi, ma ci stanno lavorando! Diverso il Fiano 2012, molto interessante fresco e dinamico in bocca con un palato elegante (16/20). Chiedo di tornare sul Greco, e Aniello mi conduce alla 2010 da buon saggio qual’è. Il Greco di Tufo 2010 è semplicemente adorabile (17.5/20), selvaggio come un vero greco, teso e netto con un corpo che lascia una bocca nervosa e piacevole. Ottimo anche il 2009 provato separatamente, segno che la linea meno fruttata non paga in termini di business, ma ripaga in termini di splendida qualità. L’enologo poi mi regala una chicca per la quale gliene sarò eternamente grato: mi porta ad assaggiare un Greco di Tufo 2003 ancora in botte! si aprirà per il decennale dell’azienda.
Un vino semplicemente straordinario (18.5/20), se ne produrrano 1200 magnum per i veri intenditori. Il colore è integro, sembra appena prodotto, i profumi sono netti di sherry (ma non è barricato) che diventano inebrianti non appena si passa all’assaggio anche esso teso e vibrante. Un’emozione intensa!
Passando ai rossi (dopo il rosè qui prodotto che non amo e non giudico) ho potuto provare il Taurasi 2008, (16/20) ciliegia amarena colore bello carico, con tannini ancora da levigare. Il Taurasi 2007 è più netto e marcato nello sviluppo olfattivo (16.5/20) con un bel retrogusto di amarena ed un maggiore equilibrio.
Che dire: una bella giornata ed il piacere di aver conosciuto una giovane cantina che ha un futuro garantito. Molto bene il greco, discreto il fiano, buono il Taurasi.
Mi permetto qualche piccola nota a marginein qualità di amico di Aniello: la brochure è ben fatta, manca però la descrizione di origine dei vini etc, servirebbe un quadro maggiormente analitico, e poi..non mi piacciono le etichette trasparenti. Con stima

Gianluigi Carlino

- la tua Pubblicità qui -

Azienda CANTINE TERRANERA sede in Grottolella tel 0825 671455
email info@cantineterranera.it
Azienda di 10ha + conferitori per 8ha di aglianico 6ha di greco e 3ha di fiano
bottiglie prodotte 150.000

- la tua Pubblicità qui -

- Pubblicità -

Lascia una risposta