30 MARZO l’AZIENDA BISSON INAUGURA LA NUOVA CANTINA

Fonte Gallery azienda Bisson

ʺAvevo sei anni.

Un compagno di scuola mi invitò a partecipare alla vendemmia nella vigna dei suoi genitori.

Percorsi velocemente la rapida mulattiera con il cuore che batteva forte, non per la fatica, ma per l´emozione. Raccolsi tanti grappoli e mi resi utile alla pigiatura manuale. Il compenso fu un bellissimo cesto d´uva. Al ritorno a casa non trovai nessuno.

Ne approfittai, pigiai l´uva in un vaso capiente e lo nascosi.

Ogni giorno ripetevo le operazioni che osservavo nella cantina del mio amico. Quando la fermentazione si esaurì, con un colapasta travasai il vino nella bottiglia e non resistetti alla tentazione dell´assaggio.

Mia madre notò il mio alito, mi mise alle strette e io confessai. Il castigo che ne seguì ci poteva stare, ma era nato il mio primo vino. ʺ

                                                        Pierluigi Lugano

 

Pierluigi Lugano, maestro d’arte e sommelier  nel 1978  conscio delle potenzialità che intuiva esser nascoste negli aspri vini dei contadini liguri, decide di tentare “l’avventura” di valorizzazione delle uve della Riviera Ligure del Levante.
Inizia ad acquistare piccole partite d’uva dai contadini sparsi sul territorio ed a vinificarle nella propria cantina portando avanti, con tecniche moderne di vinificazione, numerosi esperimenti per capire come trattare le uve locali.

Gli ottimi risultati ottenuti, fanno rivivere alcuni  vini liguri autoctoni che ormai erano praticamente scomparsi, come  la“Bianchetta Genovese”  il “Ciliegiolo” e di creare nuove intuizioni come il “Musaico”, vino rosso di spiccata personalità.

Nel 2000  nasce il progetto “spumante Abissi” la  prima cantina d’Italia in fondo al mare a 60 metri di profondità.Pierluigi Lugano intuisce che l’ambiente è perfetto : 15 gradi di temperatura, penombra, correnti che cullano le bottiglie tenendo in agitazione  i sedimenti dei lieviti  che vanno ad arricchire lo spumante di profumi e struttura. Inoltre  a quelle profondità la pressione naturale di circa  7 bar crea un equilibrio perfetto insieme alla totale assenza di ossigeno per evitare perdite di pressione nel periodo di affinamento.

Circa 15 mila bottiglie all’anno a 60 metri di profondità per 30 mesi ad affinare nel silenzio ed i buio del mare ligure, tra molluschi pesci ed alghe nel parco marino di Portofino.Uno spumante metodo classico  prodotto con lo stesso sistema della doppia fermentazione in bottiglia previsto per lo Champagne. Con la vendemmia del 2008 l’azienda da il via alla sua produzione e nel 2010 vengono riportate in superficie le prime bottiglie che dopo l’affinamento in mare e le operazioni in cantina  vengono messe sul mercato.

lI prossimo 30 Marzo l’azienda Bisson aggiunge un nuovo tassello al suo progetto .Verrà inaugurata la nuova cantina che nasce con l’intento di  valorizzare ancora di più il progetto aziendale.La nuova struttura  per i suoi connotati progettuali  dovrà negli intenti progettuali essere espressione di un connubio “terra/mare” sia nei suoi concetti geografici che nei connotati organolettici e mediatici.

La nuova cantina verrà inaugurata sabato 30 marzo alle ore 11.00

in Contrada Pestella 42 a Sestri Levante.

www.bissonvini.it

Alla presenza di autorità e giornalisti ci sarà la possibilità di poter svolgere visita alla cantina, e degustare i vini aziendali accompagnati da prodotti tipici liguri. Gli stessi orari proseguiranno per i successivi giorni di domenica 31 marzo e lunedì 01 aprile.

L’evento è gratuito previa prenotazione al seguente indirizzo mail: info@pellegrinispa.net

 

Pasquale Brillante

Sommelier & Barman Wine & Food Consultant Blogger enogastronomico

No Comments Yet

Comments are closed