Take a fresh look at your lifestyle.

L’Enoteca Ristorante Cantina del Vescovo dell’Antico Borgo Vescovado di Nocera Inferiore compie 10 anni

0


Non capita spesso che un ristorante dedichi una intera serata per festeggiare un importante traguardo insieme ai propri clienti più affezionati. A noi è capitato. Ieri sera siamo stati all’Antico Borgo Vescovado di Nocera Inferiore, per festeggiare il compimento del decimo anno di attività dell’Enoteca Ristorante Cantina del Vescovo. Esattamente 10 anni fa, il 12 Gennaio del 2002 la Cantina del Vescovo si presentò alla città, come recita la locandina dell’epoca che si può osservare incorniciata in sala. Il messaggio era chiaro fin dall’inizio, la Cantina del Vescovo avrebbe puntato tutto il suo futuro sulla riscoperta della cucina autoctona dell’Agro Nocerino Sarnese, senza farsi distrarre dalle mode passeggere ed effimere, sulla cui onda aprono decine di ristoranti per poi chiudere al primo cambio di vento. Gestito dai quattro giovani fratelli Califano, tre dei quali diplomati alla scuola alberghiera di Nocera Inferiore, costantemente monitorati dalla energica mamma, la signora Lucia che ieri sera è riuscita a riportare in Cantina il Vescovo Gioacchino Illiano, ormai in pensione, che 10 anni fa tenne a battesimo il locale. Abbiamo avuto modo di assaggiare dei piatti poveri, ma testimoni di una tradizione culinaria recuperata dalle cucine domestiche a cui è stata ridata una dignità attraverso una proposta sistematica. Quasi una rieducazione del palato per almeno due generazioni, corrotto dall’omologazione di una proposta alimentare imposta dalle multinazionali del gusto. Il Soffritto Napoletano, uno spezzatino di interiora di maiale al sugo. La Zuppa di farro e fagioli, molto in voga nel primo dopoguerra quando procurarsi la pasta era impossibile. La frittata di patate e la Frittata di cipolle, che con il Cipollotto Nocerino raggiunge il massimo della dolcezza. Il Pane con i ciccioli di maiale, perché è proprio vero che del maiale non si butta via niente. Bocconcini di bufala con pomodorini di Corbara, una versione locale e molto più saporita della famosa Caprese. E ancora zucca arrostita, pizzette fritte con pomodoro e diverse crostate salate dal sapore antico, tutte realizzate su ricette carpite dalla signora Lucia alle vecchiette del Borgo Vescovado, incoscienti depositarie di un’arte a rischio di estinzione. Una piacevole serata, irrorata da buon vino rosso che veniva fuori da un barrique di 200 litri con tanto di rubinetto in ottone. Ad allietare la serata due apprezzati musicisti dell’Agro: il maetro Ermanno Pastore (fisarmonica e voce) ed il maestro Michele Barbato (chitarra), che hanno eseguito dal vivo il loro repertorio di canzoni classiche napoletane e di musica popolare dell’Agro Nocerino Sarnese. C’è un altro protagonista alla Cantina del Vescovo, il papà Ciro, che con due materie prime: pazienza certosina e i tappi di sughero delle bottiglie più pregiate stappate al ristorante, ha realizzato delle perfette riproduzioni in sughero di molti edifici storici della zona, come il locale campanile, ma anche il Castel del Monte in Puglia ed il
Colosseo ancora in costruzione. Le opere sono tutte esposte nel ristorante, dove si può osservare anche il sig. Ciro all’opera. Per il brindisi finale il maitre Gianluca ha aperto le bottiglie di spumante con un vero colpo di teatro. Ha staccato di netto il collo alle bottiglie con un colpo secco di sciabola. Ogni colpo un collo staccato. Infine, una chicca che ci ha sorpresi non poco è stata la Carta dei Vini in digitale consultabile su tablet. I clienti della Cantina del Vescovo che chiedono la carta dei vini ricevono dal maitre Gianluca un tablet con il quale è possibile navigare in una aggiornatissima e dettagliatissima Carta dei Vini e degli alcolici in genere. Come a dire, un matrimonio perfetto tra la riscoperta della tradizione e la ricerca per l’innovazione.

Per chi volesse approfondire Cantina del Vescovo di Gianluca Califano
Via Casa Sasso, 13 – Antico Borgo Vescovado84014 Nocera Inferiore (SA) www.cantinadelvescovo.it
Tel. 081.5170204 – 329.1385192
Email: enoteca@cantinadelvescovo.it
Giorno di chiusura: Mercoledì

Ozio Latino

Lascia una risposta