Masseria Guida: cucina gourmet, Spa e orto dentro il paradiso sotto il Vesuvio

Alle pendici del Vesuvio, dove l’attualità si confonde con un passato prestigioso, si trova la “Masseria Guida”, uno di quei posti dove non è solo la cucina che cattura e affascina.  Ciò che coinvolge è un po’ tutto, a cominciare da quell’atmosfera di campagna che pervade ogni cosa, per passare a un arredo semplice ma originale che fa simpatia, a un atteggiamento amichevole che caratterizza il modo di fare del titolare, Giorgio Guida, e del personale di sala, che contribuisce a mettere a proprio agio gli ospiti e a preparare l’animo alla degustazione dei piatti e dei vini. Quando si entra in Masseria, una struttura del 1888, si ha la sensazione di essere entrati in un locale di altri tempi, lontano dai ritmi frenetici della città e circondato da frutteti, verde e atmosfera pacifica.

Giorgio ha saputo sfruttare al meglio i suoi 30.000 metri di terreno, dando vita a un posto completo e funzionale. Si prende “cura” sia del palato dei suoi ospiti, con ristorante, bar e officina del gusto, che del benessere, con centro Spa, sauna, bagno turco, palestra, solarium, sale per massaggi, piscina e tre camere panoramiche. Chi viene a mangiare qui, sa di poter contare su una proposta gastronomica di territorio, ben pensata ed eseguita, infatti molte delle materie prime sono coltivate negli orti che circondano la Masseria.

Una volta accomodati a tavola, prima che arrivino le pietanze, è già godimento puro, con il cestino di ben sette pani diversi!

Poi le proposte dello chef Basilio Avitabile. Si può iniziare con tartare e carpacci di mare e di terra, per proseguire con un cuore di carciofo violetto di Castellammare con magro di vitellino, ricotta salata, scamorza di Agerola, bardato con lardo di maiale “Patanegra”, servito su acqua e clorofilla di foglie di carciofo e polvere di liquirizia con crostini alle erbe dell’orto, oppure un tortello ripieno di genovese alle tre cipolle e tre carni, con ristretto di funghi spugnole, croccante di pistacchi di Bronte e fonduta di parmigiano.

Queste solo alcune delle proposte della Masseria, elencarle tutte sarebbe difficile, anche perché, come dice Giorgio: “Masseria Guida è tanta roba, bisogna provare!”

No Comments Yet

Comments are closed